Archivio di promozione della lettura
    23/08/2017 02:18
Presentazione

1. Che cos’è l’Archivio delle Attività di Promozione della lettura?
E’ una raccolta organizzata (costituita a partire dal 1998) di indirizzi, informazioni “strutturate” e materiale promozionale relativo a iniziative e manifestazioni culturali prodotte da enti pubblici (comuni, province, regioni, biblioteche, sistemi bibliotecari, scuole), associazioni culturali, cooperative, compagnie teatrali, librerie, case editrici, singole persone che, a vario titolo, offrono servizi di promozione del libro e della lettura, rivolti a qualsiasi fascia d’età. L’obiettivo è quello di costituire una fonte di informazione costantemente aggiornata ed un “bagaglio di idee” a cui potere attingere per l’organizzazione di attività di promozione legate al mondo del libro e delle lettura. Presso la sede del Centro operativo del Sistema a Chiari viene ordinato e archiviato il materiale cartaceo o su altri supporti di natura promozionale, distribuito dagli enti produttori in allegato alle segnalazioni delle attività.

2. Che tipo di materiale viene raccolto?
Sono oggetto di raccolta e di inserimento nell’archivio tutte le attività correnti, vale a dire in programmazione, giudicate significative o originali nel panorama della promozione della lettura. È comunque esclusa la segnalazione di attività culturali che non abbiano un rapporto diretto con il libro e con la lettura e che non si pongano come obiettivo la promozione e la diffusione degli stessi (per esempio una mostra di pittura o un concerto non sono contemplati; ma una mostra di illustrazioni di libri per bambini, o la rappresentazione in musica di un testo letterario sì). I progetti più datati, con il tempo, verranno archiviati in un archivio “storico”. Il materiale illustrativo (depliants, cataloghi, cd-rom e dvd, moduli descrittivi degli interventi o dei servizi offerti, listini prezzi, eventuali referenze) rassegnato dagli enti organizzatori è organizzato in un archivio cartaceo, consultabile in sede.

3. Quali sono le fonti utilizzate per la segnalazione del materiale?
I dati sono ricavati:
a) dallo spoglio delle riviste e dei repertori specializzati (“Biblioteche oggi”, “Liber”, “Andersen”, Annuario Andersen ecc.), da pubblicazioni monografiche e atti di convegni, che recano sovente la descrizione di esperienze attuate in questo campo ed infine dalla stampa in genere;
b) dalla consultazione periodica dei siti internet;
c) dal materiale promozionale-illustrativo inviato dagli enti produttori;
d) da segnalazioni delle biblioteche operanti in Provincia di Brescia;
e) da contatti con attività significative.

4. Come si può consultare il materiale?
L’archivio delle attività di promozione è messo a disposizione di biblioteche e soggetti interessati con diverse modalità:
a) consultazione e ricerca diretta tramite la versione web;
b) possibilità di consultare direttamente presso il Centro operativo di Chiari l’archivio per la parte in formato cartaceo, negli orari d’ufficio del centro operativo (previo appuntamento);
c) richiesta di informazioni e assistenza al centro operativo: consultazione svolta dall’operatore del sistema con conseguente presentazione ragionata dei dati e fornitura al richiedente del risultato delle ricerche su diversi supporti.



Approfondisci...
Elenco news
Per informazioni
Ultimo aggiornamento: 27/10/2007 23:24
Pagina generata in 0.157 secondi.